E dopo il burro d’arachidi ecco qua il burro di mandorle, semplicissimo e delizioso. Un concentrato di bontà e salute: mandorle crude, un po’ di miele e giusto un pizzico di sale per esaltare il tutto. Spalmato sul pane o sulle fette biscottate arricchisce colazioni e spuntini. Io lo adoro sul pane in coppia con la confettura di fragole, ma è buono anche da solo.

E visto che le feste ormai si avvicinano si può trasformare in un goloso regalino homemade, magari in coppia con il peanut butter: dentro bei vasetti infiocchettati saranno un pensiero di sicuro apprezzato, spalmabile alternativa ai classici biscotti.

E come al solito potete giocare sulle personalizzazioni: lasciarlo neutro, usare zucchero al posto del miele o aggiungere un po’ di madorle in granella per regalare una nota croccante. Seguite la vostra ispirazione!

NOTA: le mie mandorle erano belle oleose e il loro burro è risultato bello spalmabile. Se così non fosse potete aggiungere un cucchiaio o due di olio di semi di girasole, che ha sapore neutro, per rendere più cremoso il vostr prodotto.

Burro di mandorle

Ingredienti:

  • 300 g di mandorle non spellate
  • 1 cucchiaio di miele di acacia
  • un pizzicotto di sale

Mettere le mandorle nel bicchiere del frullatore e azionarlo. Dopo qualche minuto le mandorle saranno ridotte in farina. Continuare a frullare finchè la farina prende la consistenza di una pasta. Unire a questo punto sale e miele. Frullare ancora finchè si ottiene ua crema uniforme e spalmabile. Se necessario fate riposare l’elettrodomestico di tanto in tanto. Trasferire il burro di mandorle in un vasetto di vetro e conservare in frigo. Consumare entro un paio di settimane.

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.