Pesche e albicocche, due frutti che mangerei a chili!
Solitamente dalle mie parti è difficile trovarle buone, soprattutto le albicocche, ma ultimamente devo dire sono arrivate molto saporite. Ovviamente mi sono fatta prendere dall’entusiasmo e ne ho comprate una quantità industriale: una parte l’ho trasformata in marmellata, una parte ho deciso di inserirla in una torta da colazione.
Girovagando in rete ho trovato questa ricetta di Chiarapassion e mi ha colpito subito: si utilizza il minipimer per emulsionare uova e olio fino ad ottenere una sorta di maionese poco soda da inserire poi nell’impasto.
La ricetta originale prevede olio extravergine d’oliva delicato e una piccola percentuale di olio di semi ma è possibile anche invertire le dosi (come ho fatto io).
Il risultato è un dolce molto morbido e che resta umido grazie alla presenza della frutta all’interno dell’impasto. Squisito!

Ingredienti
(per uno stampo 30 x 11)
  • 4 uova
  • 150g di olio di semi
  • 45g di olio evo
  • 240g di zucchero
  • 300g di farina
  • 15g di lievito per dolci
  • 2 pesche nettarine e 2 albicocche
  • 100g di skyr o yogurt greco
  • 1 limone
Con il minipimer  emulsionare le uova con i due tipi di olio. Quando il composto risulta omogeneo aggiungere lo yogurt continuando ad emulsionare.
In una ciotola sbattere con le fruste lo zucchero e l’emulsione con le uova.
Aggiungere la farina e il lievito setacciati e la buccia grattugiata di limone.
Versare metà del composto in uno stampo da plumcake rivestito da carta forno o imburrato e infarinato. Inserire le albicocche e una pesca a fettine e poi ricoprire con l’impasto rimanente. Completare inserendo fettine di pesca sulla superficie del dolce.
infornare a 180° per circa 55-60 minuti. Controllare la cottura con uno stecchino, che dovrà uscire completamente asciutto.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published.